Buona si, ma scema no! La sopportazione ha un limite!

Laura Genovese
A cura di Laura Genovese. E' capitato ad una donna, che, pur di salvare il proprio matrimonio, ha sopportato per lunghissimo tempo i comportamenti disdicevoli del marito: tradimenti, sottrazioni di denaro, giochi d'azzardo. Eppure la pazienza ha un limite, e la donna chiede la separazione con addebito al marito. Fondamentale sarà la valutazione delle ...

Leggi tutto

La “dipendenza da computer e da Internet”costituisce una vera e propria patologia, un disturbo della psiche tale da alterare il comportamento dell’uomo.

Laura Genovese
A cura di Laura Genovese. Di questa circostanza ha preso atto anche la Cassazione cui è stato sottosposto un interessante quesito: può la dipendenza da web determinare un totale stato di incapacità per il soggetto tale da non renderlo responsabile di eventuali reati commessi proprio attraverso il computer? La Corte ha affrontato il caso di un uomo accusato ...

Leggi tutto

Profilo falso e molestie su Facebook.

Laura Genovese
A cura di Laura Genovese. La Corte di Cassazione con una recentissima pronuncia ha stabilito che chi crea un profilo falso su facebook utilizzando un nickname inesistente al fine non solo di nascondere la propria vera identità, ma anche di cagionare danni a terzi, commette reato di sostituzione di persona. In particolare la Corte ha condannato una donna che aveva ...

Leggi tutto

Nullo il pignoramento eseguito nei confronti del trust

Cinzia Petitti
Il tribunale di Reggio Emilia ha confermato i precedenti giurisprudenziali secondo cui è nullo il pignoramento immobiliare eseguito nei confronti del trust e l'invalidità è rilevabile d'ufficio dal giudice dell'esecuzione. Secondo i giudici infatti, il trust è sprovvisto di soggettività giuridica trattandosi di un semplice rapporto di natura negoziale. Nemmeno il ...

Leggi tutto

La prova dell'investigatore vale solo come testimonianza.

Cinzia Petitti
Il Tribunale di Milano ha confermato un principio costante riguardo al valore acquisito all'interno del processo dal rapporto dell'investigatore privato. Orbene, il giudice è stato chiaro: i report delle agenzie investigative – da cui si evince il tradimento del coniuge – non possono costituire una prova nel giudizio civile di separazione. Insomma, ...

Leggi tutto

Quando il coniuge onerato non specifichi la causale di ogni versamento, resta esposto alle rivendicazioni del coniuge creditore: rischia, cioè di pagare due volte alla ex le spese per il figlio.

Valeria Caputo
Una donna propone ricorso per ingiunzione di pagamento, innanzi al Giudice di Pace di Caserta, per vedersi riconosciuto il pagamento del 50%, da parte dell'ex marito, delle spese scolastiche, mediche e sportive sostenute per la figlia. Il Giudice accoglie il ricorso e l'ex marito propone opposizione deducendo la inesistenza del ...

Leggi tutto

L'amore platonico sul web non è motivo di addebito della separazione

Valeria Caputo
Nell'ambito di un processo di separazione, il marito lamenta la responsabilità della fine dell'idillio matrimoniale ad una relazione intrapresa dalla moglie da oltre due anni via web con un uomo residente in un'altrà città. Il Tribunale addebita la separazione alla donna in quanto considerano gli assidui contatti ...

Leggi tutto

La pubblicazione di un post offensivo sulla bacheca di un utente di FB costituisce reato di diffamazione

Valeria Caputo
Ha così statuito una recente sentenza del Tribunale di Livorno: insultare un utente di FB costituisce reato di diffamazione aggravato, ai sensi dell'art. 595, co. 3 codice penale dall'uso del mezzo di pubblicità. I giudici affermano che : "ai fini della valutazione relativa alla configurabilità del reato di diffamazione in contestazione giova ...

Leggi tutto

Impugnazione cartelle di pagamento relative a tributi erariali: orientamento della Commissione Tributaria provinciale Bari, IX sezione, sentenza 5 aprile 2013, n. 27

Valeria Caputo
di Valeria Caputo Un uomo, recatosi presso gli uffici del concessionario, al fine di verificare la propria situazione debitoria, con immenso stupore apprendeva l'esistenza di propri debiti e pertanto ne domandava la rateizzazine. Il concessionario gli prospettava un piano di ammortamento di diverse cartelle, tra cui alcune mai ...

Leggi tutto

Lo shopping compulsivo è motivo di addebito!

Valeria Caputo
Nell'ambito di un processo di separazione, il Tribunale di Pisa addebita al marito la separazione e lo condanna a corrispondere alla moglie l'assegno di mantenimento. Il marito propone appello e la Corte di Appello di Firenze riforma la sentenza di primo grado, pronunciando la separazione personale dei coniugi, con addebito alla moglie e con conseguente ...

Leggi tutto