E una notizia veramente rivoluzionaria che mostra un' apertura che è segno di una volontà di superare false leggende e falsi miti sulla Libera Muratoria, vista spesso come cabina di regia di oscuri complotti e di eventi storici di difficile interpretazione, mentre invece si tratta di un percorso di conoscenza che tende a formare coscienze libere.

La Massoneria, ed in particolare il Grande Oriente di Italia, sede di P.zza Vittorio di Torino, ha accolto una scolaresca, due classi del Liceo delle Scienze Umane "A. Einstein", accompagnate dal Dirigente Scolastico e da alcuni insegnanti, per una visita organizzata nel tempio massonico.

Il GOI è la maggiore organizzazione della massoneria italiana

La visita è stata organizzata dopo la visione del film di Louis Nero " Il mistero di Dante", girato appunto in una Torino sotterranea e misteriosa.

Gli studenti hanno quindi visitato le sale e osservato simboli, sigle, stendardi.

La scolaresca è stata accolta dal Presidente del Consiglio dei maestri Venerabili di Torino.

Seduti negli scranni del tempio, gli studenti hanno ascoltato una lezione del professor Marco Novarino, docente di Storia Contemporanea alla Facoltà di Lingue, che ha tracciato un percorso di storia della massoneria che ha spaziato dalla costruzione delle cattedrali medievali, all'Illuminismo, alla Rivoluzione Francese, fino al Risorgimento italiano, e alle persecuzioni di Hitler.

Il Presidente specifica che la Massoneria non ha carattere di segretezza ma soltanto di riservatezza, che per entrare bisogna avere la fedina penale pulita, che a tutti è chiesto di rispettare le leggi e non contravvenire alla morale comune. Inoltre da sempre la Massoneria si occupa di opere di solidarietà, e nello specifico a Torino, ha spiegato il presidente, si occupa per esempio degli asili notturni "Umberto I", della casa di accoglienza per le famiglie dei bambini malati, e garantisce cure mediche ai bisognosi.

Ai ragazzi, entusiasti della visita, è stato donato un dvd su Giordano Bruno, vittima illustre dell'Inquisizione cattolica e da sempre simbolo del libero pensiero.

" Che voi siate qui è importante" - ha detto il Presidente ai giovani studenti - "se da ora in poi vi parleranno di massoneria, potrete ragionarci con qualche elemento di chiarezza".

 


Tags: scuola massoneria educazione gol scolaresca

Invia un commento